La produzione biologica

Il termine “agricoltura biologica” indica un metodo di coltivazione e di allevamento che ammette solo l’impiego di sostanze naturali, cioè presenti in natura, escludendo l’utilizzo di sostanze di sintesi chimica quali concimi, diserbanti, Organismi Geneticamente Modificati (O.G.M.). Fare agricoltura biologica oggi significa sviluppare un modello di produzione che eviti lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali ed in particolare del suolo, dell’acqua e dell’aria, utilizzando invece tali risorse all’interno di un modello di sviluppo che possa durare nel tempo (sviluppo sostenibile). Le aziende agricole a conduzione biologica sono impegnate ad aumentare la biodiversità vegetale ed animale per mantenere in equilibrio l’ecosistema, al fine di favorire la difesa delle colture da parte di animali e insetti utili e di ricostruire, mantenere ed incrementare la fertilità del suolo. E’ un metodo di produzione definito da un regolamento comunitario e sottoposto a controllo e certificazione da enti autorizzati dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.